Ferma condanna dell’azione condotta da Forza Nuova nella notte tra il 20 e il 21 febbraio

23 febbraio 2013 Lascia un commento »

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia condanna con fermezza il delirante volantino che Forza Nuova ha appeso di fronte ad alcune attività commerciali di proprietà di immigrati, che invitava gli stranieri a tornare a casa loro, e il relativo comunicato farneticante di rivendicazione:

” Forza Nuova, lontana anni luce da sentimenti xenofobi leghisti e da facili moralismi di liberali, comunisti e di parte del mondo cattolico, ritiene che l’unico vero modo per aiutare le popolazioni del sud del mondo sia quello di investire risorse economiche, umane e professionali direttamente nei paesi in via di sviluppo, per risollevare quelle terre per decenni schiacciate da comunismo e iper capitalismo. Forza Nuova, con questa azione diretta, parla agli stranieri presenti sul territorio nazionale invitandoli a tornare immediatamente ai loro paesi di origine. Da oggi in poi Forza Nuova impedirà, con tutte le proprie forze e al limite della legalità, la nuova creazione e l’insediamento di micro/macro “little africa” o “little asia” nelle città, mentre si impegnerà, con ancora maggiori energie, a fornire aiuti e beni di prima necessità alle popolazioni straniere che vivono nei propri paesi d’origine. “In Italia, prima gli italiani “ “

Fermo restando che saremmo felici se i militanti di Forza Nuova andassero ad aiutare le popolazioni straniere nei loro paesi, possibilmente a lungo, continuiamo a pensare che “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.“ come recita l’articolo 3 della nostra Carta Costituzionale, nata dalla Resistenza.

Rimaniamo allibiti, di fronte a qualche commento sui social network, che giustificano queste azione come ragazzate, o peggio, come espressione di un pensiero condiviso.

La condanna non può essere che totale, forte, incondizionata. Il razzismo che emerge dalle parole dei forzanuovisti va combattuto perchè da questi prodromi nacquero le leggi razziali in Italia, vergogna che ancora pesa sul nostro paese.

Ma soprattutto ci genera ribrezzo quel “con tutte le proprie forze e al limite della legalità” . Perchè ci vengono in mente le immagini della notte dei cristalli, il 9 novembre 1938 quando i nazisti distrussero le vetrine dei negozi gestiti da ebrei. Coloro che non ricordano il passato sono condannati a riviverlo, è questa memoria storica che ci assumiamo, come ANPI il dovere di conservare, stigmatizzando gli attacchi ai valori comuni a tutte le forze democratiche. Insieme al nostro impegno che valse allora per i fascisti e che vale oggi per i loro nipoti.

Non si illudano :

AI NOSTRI POSTI CI RITROVERAI,

MORTI E VIVI CON LO STESSO IMPEGNO

POPOLO SERRATO INTORNO AL MONUMENTO

CHE SI CHIAMA ORA E SEMPRE

RESISTENZA.

Lodovico Zanetti
ANPI Forlì

 

Vetrine di un negozio di proprietà di ebrei distrutte durante la notte dei cristalli

Pubblicità