Giornata del Tesseramento Anpi 2014 a Forlì, Cesena e Santa Sofia

19 novembre 2013 Lascia un commento »

In occasione della Giornata del Tesseramento Anpi 2014, domenica 24 novembre saranno tre le sedi ANPI nella provincia di Forlì Cesena ad essere aperte per accogliere coloro che vorranno aderire all’ANPI in nome dell’antifascismo e della Resistenza, dire no agli attuali tentativi di riforma costituzionale e rinnovare la tessera 2014.

La sede ANPI di Forlì in Via Albicini 25 rimarrà aperta dalle 9 alle 13 e dalle ore 10.00 si svolgerà un incontro sul tema “LA POSIZIONE DELL’ANPI SULLE RIFORME COSTITUZIONALI” che sarà illustrata dal Presidente Provinciale Carlo Sarpieri.

Inoltre sarà aperta la sede ANPI di Cesena in Corso Sozzi 89 dalle 10 alle 17 e la sede ANPI di Santa Sofia in Piazza Garibaldi 12 dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00.

A tutti i partecipanti sarà offerto un piccolo rinfresco.

Di seguito il comunicato del Comitato Provinciale ANPI Forlì Cesena:

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia Comitato Provinciale Forlì-Cesena organizza domenica 24 novembre 2013 la

GIORNATA NAZIONALE DEL TESSERAMENTO ANPI

Vi sarà l’apertura straordinaria della sede del Comitato Provinciale in via Albicini 25 dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 10.00 si svolgerà un incontro sul tema “LA POSIZIONE DELL’ANPI SULLE RIFORME COSTITUZIONALI” che sarà illustrata dal Presidente Provinciale Carlo Sarpieri.

Quest’anno la Giornata Nazionale del tesseramento ANPI assume una particolare importanza, non solo sul piano materiale ed economico, ma soprattutto sul piano politico.
Sarà un’occasione per riflettere sui progetti di riforma costituzionale in esame al Parlamento e sui quali l’ANPI ha già espresso la sua contrarietà.
Una giornata, quindi, con cui l’ANPI invita i cittadini e le cittadine ad un vero e proprio “Appuntamento con la Costituzione”.
Esprimiamo la nostra preoccupazione per un progetto di modifica che è distante dallo spirito che domina l’intera Carta Costituzionale. Il nostro ragionamento è molto semplice: ci sono alcune riforme da fare tra le quali la prima è la riforma elettorale, poi la diminuzione del numero dei parlamentari, la differenziazione del lavoro delle due Camere, la risistemazione del titolo V, per correggere anche alcuni problemi derivanti dalla riforma Costituzionaledel 2001 e per decidere, una buona volta, il destino delle Province.
Per fare tutto questo non c’è alcun bisogno di strumenti e sistemi straordinari, basta seguire quanto dispone, a garanzia di tutti, l’art. 138 della Costituzione e lasciare che il lavoro venga svolto dalle Commissioni Parlamentari e prosegua in Aula.
Riteniamo di massima importanza il tema e mettiamo a disposizione la nostra sede e le sedi ANPI del territorio per poter ottenere informazioni in merito.
Al termine della mattinata sarà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti.

ANPI Comitato Provinciale Forlì-Cesena

Pubblicità