28 OTTOBRE A PREDAPPIO: CORI E TAGLIATELLA ANTIFASCISTA

26 ottobre 2017 Lascia un commento »

L’ANPI –assieme ad Associazioni e Sindacati- nell’anniversario della LIBERAZIONE del “Paese del duce”, propone due intensi momenti di mobilitazione

 

Sabato 28 ottobre, a PREDAPPIO, l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) provinciale di Forlì-Cesena assieme a quella di Rimini, indicono due appuntamenti per ricordare il settantatreesimo anniversario della Liberazione della città (1944).

Nel Teatro Comunale di Predappio (ingresso libero dalle 15:30 alle 19) c’è “CANTIAMOGLIELE”, un “incontro” con vari Cori, cui presenzierà Alessandro Pollio Salimbeni, dirigente nazionale dell’ANPI.

Ci saranno i forlivesi del Coro Improbabile, che si sono costituiti in occasione dell’evento predappiese, sono in 5 (alcuni cesenati), e proporranno alcuni brani popolari partigiani, solo cantati senza strumenti. Da Forlimpopoli arriva la proposta di Essenziale, un progetto di musica popolare di un iscritto all’ANPI che salirà sul palco solo con la sua fisarmonica.

Da “fuori provincia” arriveranno i ravennati Bella Ciao Trio, con due chitarre e la fisarmonica (il nome è già un programma). Per rimanere in Regione, ecco i Violenti Piovaschi, da Carpi, coro fondato nel 2015, autogestito senza maestro e senza spartiti, coi loro canti popolari e di lotta. Da Bologna proviene l’Hard Coro De Marchi, fondato nel 2000, con un repertorio di canti di protesta sociale e del lavoro soprattutto dell’8-‘900. Mentre da “fuori” Regione, ecco il coro Stazione Rossa di Montecatini, che coinvolgeranno con la tipica verve toscana.

Infine, molto atteso, è il coro Farthan di Marzabotto. Questo coro della città emiliana, simbolo delle stragi nazifasciste, è formato da circa trenta donne ed in ricordo dell’insediamento Etrusco, la compagine canora si è voluta dare il nome che in antico etrusco significa forza creativa.

L’appuntamento di Predappio si avvale del Patrocinio del Comune di Predappio ed è organizzato in collaborazione con il Circolo Arci di Predappio, l’Istituto Ernesto De Martino, la CGIL di Forlì, la CGIL di Cesena, la CGIL di Rimini, l’ARCI di Forlì, l’ARCI di Cesena, l’ARCI di Rimini e d9ina, con l’adesione del Coordinamento Democrazia Costituzionale di Rimini e di Libertà e Giustizia di Rimini.

Alle ore 19:30 al Circolo Arci, in via Gramsci (PREDAPPIO) c’è la TAGLIATELLA ANTIFASCISTA, momento conviviale, che, prendendo esempio dalla “famosa” pastasciutta” dei Fratelli Cervi, vuole essere un modo per stare assieme e rinnovare quei Valori che la Resistenza e i Partigiani ci hanno consegnato e che sono sanciti dalla Costituzione Italiana. Il ricavato sarà utilizzato per la partecipazione di giovani al Progetto PROMEMORIA AUSCHWITZ e al viaggio per visitare i lager di Auschwitz-Birkenau, in collaborazione con l’Associazione d9ina e il Comune di Predappio.

 

ANPI Forlì-Cesena e RIMINI

Pubblicità